Frankie Cosmos – Next Thing: recensione

Frankie Cosmos è il nome d’arte del progetto che nasconde Greta Kline, figlia di una coppia d’attori newyorkina, che sembra stia dando parecchie soddisfazioni alla ragazzina americana piuttosto prolifica, in ...

Labradors – The Great Maybe: recensione

Cantù è una Surf City come sostenevano i The Wavers qualche anno fà? Potrebbe anche essere, nonostante non ci sia il mare e i falò sulla spiaggia siano solamente un miraggio estivo. La cittadina brianzola è s...

Charles Bradley – Changes: recensione

Nel panorama musicale moderno, così impregnato di indie-rock, elettronica e pop pare difficile aspettarsi ancora la presenza di nuove uscite soul e funk. A farci tornare un bel po’ indietro negli anni ci ha p...
senatore bisogni primari

Senatore – Bisogni primari: recensione

In meno di un anno coloro che furono i Garden of Alibis, formazione sabauda dedita all'idioma inglese, si sono trasformati rinascendo sotto il nome Senatore in questo nuovo progetto in lingua italiana e non per...

Mogwai – Atomic: recensione

Atomic: terza colonna sonora per la band scozzese bandiera del post rock nel mondo. I dieci brani presenti in questa nuova fatica discografica provengono infatti da materiale, rielaborato poi per quest'occasion...
diiv band

DIIV – Is the Is Are : recensione

Ci sono voluti almeno tre ascolti per poter definire Is the Is Are. Il primo lascia indifferenti, come una sciacquata di bocca senza colluttorio. Il secondo conferma la paralisi emotiva. Il nulla cosmico. Il t...
sara velardo 3

Sara Velardo – 3: recensione

Terzo album, il primo elettrico dopo due prove prevalentemente acustiche, per la cantautrice calabrese Sara Velardo. Finanziato tramite una piattaforma di crowdfunding e prodotto dalla stessa Sara "3" è un'oper...

Judah & The Lion – Folk Hop n’ Roll: recensione

Sono dei bravi ragazzi del Tennessee, o almeno una parte di loro, che cominciarono a suonare giusto pochi anni fa, componendo canzoni inizialmente prettamente cristiane, suonando per un pubblico di bigotti del ...

I am Oak – Our Blood: recensione

Avete presente quei giorni in cui vorreste solo farvi cullare dalla malinconia? E perdervi tra qualche ricordo di cui siete gelosi, tra una lacrima e un sorriso? Se questo è uno di quei giorni, Our Blood è la c...