The National – Sleep Well Beast: Recensione

Ci sono album che escono al momento giusto, e hanno successo. Ce ne sono altri che parlano dell'argomento giusto, ed entrano nella storia. Altri che si attaccano all'orecchio con un riff giusto, e invadono le r...

Dispatch – America, Location 12: Recensione

Il colpo di fulmine ha bisogno del segno della sua subitaneità, che mi rende irresponsabile, sottoposto alla fatalità, travolto, rapito. Questo è stato dunque: un colpo di fulmine, quello con i Dispatch.&nbs...

Real Estate – In Mind: Recensione

Ascoltare la voce di Martin Courtney è come ricevere una carezza di mattina appena svegli. Ancora un po' sporca di sonno, non sdolcinata o tentatrice, ma semplice e liscia, dalla bellezza quotidiana. Quella voc...

Soley – Endless Summer: Recensione

"Ho scritto di speranza e primavera. Ho dipinto il mio studio di giallo e viola, ho comprato un gran piano, mi sono seduta e ho iniziato a suonare, cantare e scrivere". Così Sóley annuncia il suo terzo album, "...

Intervista a Jesca Hoop

Da tata di Tom Waits a sua pupilla musicale: Jesca Hoop oggi è cantautrice apprezzata dalle grandi star della scena musicale internazionale, da Stewart Copeland dei Police a Sam Beam degli Iron & Wine. ...

Anna Calvi – Live for Burberry Ep: Recensione

Febbraio 2017. Sfilata di Burberry collezione uomo – donna. Makers House di Londra. Le coordinate date finora sono le più insospettabili da ricollegare a un disco, o ad Anna Calvi. O forse no, dopotutto. ...

Conor Oberst – Salutations: Recensione

Armonica sulla bocca, Conor Oberst è tornato. Non si è fatto aspettare tanto, ma è cambiato. O meglio, ha dimostrato di saper evolvere il suo discorso e la sua poetica, di saperla declinare con sonorità più com...

Umberto Maria Giardini – Futuro Proximo

“Futuro Proximo” è un tempo verbale dalle infinite terminazioni, una ramificata declinazione dell’animo che Umberto Maria Giardini ha creato e disteso lungo le 10 tracce che compongono il suo ultimo lavoro ...