the natvral

The Natvral – Tethers: Recensione

Malgrado l’infelice scelta del moniker The Natvral (quella "v" fra due consonanti sarà un rimando alle humanae litterae o è una metafora dell’illeggibilità della natura?), questo “Tethers” si erge sopra la ...

The Antlers – Green To Gold: Recensione

Dopo ben sette anni di pausa tornano gli Antlers del leader nonché polistrumentista Peter Silberman, stavolta accompagnato dal solo Michael Lerner alla batteria e alle percussioni. Sono ormai lontani i temp...

Xiu Xiu – Oh No: Recensione

Parlando metaforicamente, così come nello stile di Jamie Stewart, ascoltare quest’ultimo album degli Xiu Xiu, un disco sontuoso fra elettronica e musica quasi operistica di soli duetti, è come correre persi...

Ron Gallo – Peacemeal: Recensione

Ron Gallo è un folletto dal passato indie’n’roll e col fascino svogliato di un giovane Adam Green o Mac De Marco. A tre anni di distanza dall’ultimo “Stardust Birthday Party”, torna però in una nuova veste....

Melvins – Working With God: Recensione

I Melvins del 2021 sono vecchi, brutti, sporchi e cattivi. I Melvins del 2021 sono però anche ironici, comici e capaci di non prendersi sul serio. “Working With God”, trentaduesimo album in quasi 40 anni di...

Tash Sultana – Terra Firma: Recensione

La copertina di questo secondo album della cantautrice australiana Tash Sultana è malauguratamente premonitrice. Cobra, cascate, cristalli, piramidi e simboli di antiche religioni richiamano infatti un’atmo...

NOFX – Single Album: Recensione

Dopo un paio di dischi non proprio brillanti (“Coaster” del 2009 e “Self Entitled” del 2012), nell'ultimo lustro i NOFX e il loro leader Fat Mike hanno vissuto una vera e propria rinascita. A partire forse ...

Django Django – Glowing in the Dark: Recensione

A quattro anni di distanza dal precedente “Marble Skies” e a ben nove dall’esordio omonimo che tanto aveva fatto sperare i fan del pop più artistico, tornano i Django Django con questo convincente “Glowing ...