Un festival immerso in uno scenario naturale, un anfiteatro scavato dal ghiaccio e circondato dalle colline, tra gli alberi del bosco di Vialfrè (Torino). Dal 18 al 21 luglio nelle Valli del Canavese, in Piemonte, torna Apolide Festival, 72 ore all’insegna della musica e tanto altro. Tra boschi e spazi erbosi, dal mattino alla sera, oltre ai live di più di 50 artisti della scena indipendente distribuiti su tre palchi, ci sarà anche un ricco programma di workshop, attività sportive e olistiche. A tutto questo, si aggiungerà l’area market di prodotti artigianali, l’area food, l’area kids dedicata alle famiglie e l’area camping.

Qui sotto trovate il programma con i principali live suddivisi nei quattro giorni:

 

Giovedì 18 luglio

Si inaugura con “Giungla Infinita”, una grande festa tra sperimentazioni e improvvisazioni con l’armata elettronica del Canavese, Ivreatronic: una vera e propria scena musicale nata e cresciuta a Ivrea, che comprende Cosmo, Foresta, Enea Pascal, Splendore e Bitch Volley, ai quali si aggiungono Uccelli (side-project di Davide Panizza, fondatore del collettivo Pop X), il progetto che unisce batucada e noise, samba ed elettronica dei Ninos Du Brasil e Clap! Clap!

 

Venerdì 19 luglio

L’etichetta indipendente La Tempesta è protagonista assoluta con “La Tempesta nel Bosco”, nuova edizione del suo festival itinerante con I Hate My Village, Tre Allegri Ragazzi Morti, Giorgio Canali e Rossofuoco, Sick Tamburo e Populous Sul Main Stage. Nel corso della mattinata sul Boobs Stage prenderanno il via anche i breakfast live, i concerti mattutini che accompagnano il risveglio di campeggiatori, oggi con le atmosfere sintetiche e revival anni Ottanta dei Sacramento. Nel pomeriggio assisteremo all’esordio solista di Alosi, voce e penna de Il Pan del Diavolo, e al travolgente progetto dei Cacao Mental. Nel cast anche Maria Antonietta nella veste di autrice di “Sette ragazze imperdonabili”, il suo primo libro. Sul terzo palco si esibiranno, tra gli altri, Capibara e Godblesscomputers.

 

Sabato 20 luglio

È il giorno di Franco 126. A precederlo il polistrumentista, paroliere e produttore Giorgio Poi, Andra Laszlo De Simone e Myss Keta.

 

Domenica 21 luglio

 

Il Main Stage avrà come ospite Arturo Brachetti, che si racconterà in una serata fatta di confidenze, ricordi e viaggi fantastici. A seguire, il live dei rovere e la grande festa dei torinesi The Sweet Life Society.