Ritorna 5 Canzoni  Bomba Uscite Oggi, l’impreteribile rubrica che vi segnala le 5 migliori canzoni pubblicate ogni venerdì, nel caso siate stati troppo oberati o troppo pigri per notarle.

 

Anyway Gang – Lost Boy

Nuovo supergruppo che aspira ad essere più o meno i Traveling Wilburys, ma della scena indie rock canadese: infatti negli Anyway Gang, chiamati così perché non sapevano che nome darsi, militano membri dei Tokyo Police Club, Sam Roberts Band, Sloan e Hollerado. Il mix è un coloratissimo indie rock chitarristico tanto di facile presa quanto di pregevole fattura. Chiude il disco questa Lost Boy il cui ritornello si ficca in testa dopo una manciata in testa.

 

C+C=Maxigross – Dottore

Il collettivo dalle Alpi Venete, progetto più unico che raro nel panorama italiano, torna a insistere con la lingua italiana dopo l’EP di due anni fa, prima prova nella lingua nazionale. A tal proposito sa di manifesto la traccia Dottore, esoterica nei significati e ipnotica nell’andamento delle chitarre. Gruppo da tornare a vedere dal vivo al più presto.

 

Jack Peñate – Cipralex

Forse non è ascrivibile al concetto di “bomba”, ma segnaliamo questa canzone tratta dal nuovo disco di Jack Peñate per XL Recordings. Davvero, non pensavo fosse ancora in circolazione, men che meno che si fosse buttato nel filone dei vari Nick Muprhy/Chet Faker. Rivoglio la mia adolescenza fatta di maglioni a righe, all-star, capelli spettinati per preciso volere e MySpace.

 

Grimes – My Name is Dark

Nuova anticipazione del prossimo disco di Grimes, “Miss Anthropocene”, in uscita a febbraio prossimo per 4AD, che promette di essere creepy as fuck, come questo singolo: chitarre in loop, cori stranianti e un immaginario di solito surrealismo corporale. Insomma, Grimes.

 

Joe Pesci – How About You

Nella settimana che vede arrivare l’attesissimo The Irishman di Scorsese su Netflix, questo disco di Joe Pesci sembra più che una coincidenza. Dopo le precedenti prove discografiche “Little Joe Sure Can Sing!” del ’68 e “Vincent LaGuardia Gambini Sings Just for You” del ’98, l’attore feticcio del regista italo-americano torna a cantare in quello che sembra un piacevole commiato dal mondo dello spettacolo.

A cura di Andrea Fabbri