Spagnoli con base operativa a Madrid, questi Yawners sono de facto un duo composto dalla cantante e chitarrista Elena Nieto e il batterista Martin Muñoz. Hanno all’attivo un album uscito nel 2015 (“Dizzy”) e due singoli pubblicati nel 2017 (Arco Iris e Seaweed) che hanno fatto da apripista per questo secondo lavoro, “Just Calm Down”.

Riff di chitarra a presa diretta, distorsioni innescate a puntino, un basso pulsante e parabolico, un gioco di batteria vivace e incalzante, per incastri melodici semplici quanto magnetici: pochi e semplici ingredienti, ma ben dosati e con una cura dei dettagli tale da mettere sul piatto un risultato dei più genuini e soddisfacenti.

L’aggancio è immediato, brillante, schietto come i testi che vedono la firma di Elena Nieto (e non manca un pezzo in castigliano, La Escalera), una peperina davvero niente male. E per quanto l’approccio sia lo-fi, non c’è dispersione di un singolo joule d’energia nonostante i saliscendi sonici. La resa è delle più fresche, intense e immediate. E il tuffo negli anni ’90 è presto fatto.

L’animo è quello di chi ha fatto incetta di punk, grunge, noise e garage a dosi massicce, non per questo nel sangue di Elena Nieto non manca il giusto gusto pop: ed è quindi facile innamorarsi al primo ascolto di questi piccoli grandi Yawners.

Anban