Perfetti carneadi per molti, una sorta di nome di culto in patria: in pochi sanno che i The Yummy Fur negli anni ’90 erano, almeno in Scozia, una delle band più amate del settore di riferimento. Trainati dall’istrionico leader John McKeown, piazzarono nella seconda metà degli anni ’90 tre begli album, prima di sciogliersi: dalle loro ceneri, McKeown fondò i 1990s, ma nelle fila dei The Yummy Fur sono passati nomi come Dino Bardot, Paul Thomson e Alex Kapranos. Ovvero, la spina dorsale di quelli che sarebbero stati i Franz Ferdinand (leggete questo nostro articolo sulle band d’esordio delle star dell’indie).

Con questo LP (un Best Of di 14 tracce) “Piggy Wings”, è bello ripercorrere la carriera musicale della band scozzese, dai brani più baldanzosi a quelli più taglienti, e non sarà difficile per chi lo passerà in cuffia sentire quelle vibrazioni e quelle trame che anni più tardi caratterizzeranno, appunto, i più celebri (e fortunati) Franz Ferdinand. Ci sono gran parte dei loro pezzi più iconici, da Department a Chinese Bookie, passando per Plastic Cowboy e Policeman: e c’è tutto l’animo (post)punkettoso, lo-fi quanto e quando serve, stravagante ma dai furbi aromi popedelici e ballerecci di McKeown e sodali.

Si parlava dell’uscita di questo Best Of già dal 2010, data della prima riunione: ci sono voluti dieci anni. Per un ascolto che consigliamo davvero volentieri.

Anban