Photo Gallery

di Giulia Bartolini
[envira-gallery id=”19494″]
Live Report

Brescia, 3 aprile 2017

I primi a salire sul palco sono gli emiliani Sunday Morning: rock’n’roll in salsa americana da Cesena. Poco più di mezz’ora di live divertente e ballabile e lasciano il posto a Micah P. Hinson e agli Opera Circuit, per la tourneé italiana una band apposta costituita formata da Simone alla batteria, Francesco al basso, Andrea al violino e dal mitico Asshole alla lap steel.

Lo show inizia con l’esecuzione nell’esatto ordine del disco dell’intero “Micah P. Hinson and the Opera Circuit”. Si inizia quindi in sordina con l’emozionante “Seems Almost Impossible” per poi continuare con l’irresistibile “Diggin’ a Grave”, accolta dal numeroso (numerosissimo calcolando che è un lunedì sera) pubblico accorso con un boato. Già prima di “It’s Been So Long” Micah cede alla forza della nicotina: la sigaretta è però elettronica e viene quindi scagliata via. L’artista non inizierà però la stupenda “Letter to Huntsville” senza prima accendersi una (vera) sigaretta e cedendo così alla sua parte cattiva (parole sue): di sicuro c’è che di qui alla fine del concerto il nostro avrà sempre una sigaretta, con l’immancabile bocchino, accesa in bocca.

La scaletta nel frattempo scorre che è un piacere giungendo alle intense versioni delle conclusive “You’re Only Lonely” e “Don’t Leave Me Now”. Qualche minuto di pausa e la band torna sul palco per regalare altre sei canzoni dal resto del repertorio del musicista texano. Si parte con il punk di “How are You, Just a Dream” per finire con la toccante “On the Way Home (to Abilene)”, in mezzo l’immancabile e stupenda “Beneath the Rose”. Il concerto è finito, Micah, felice, saluta tutti e ci dà appuntamento alla prossima.

SCALETTA: Seems Almost Impossible / Diggin’ a Grave / Jackeyed / It’s Been So Long / Drift Off to Sleep / Letter to Huntsville / She Don’t Own Me / My Time Wasted / Little Boys Dream / You’re Only Lonely / Don’t Leave Me Now // How are You, Just a Dream / Beneath the Rose / As You Can See / Close Your Eyes / (It’s Just a Bit) Make Believe / On the Way Home (to Abilene)

Andrea Manenti