Lunedì 11 luglio

❤❤❤ Caparezza all’Ippodromo di San Siro
Cantautorato Rap  all’italiana, torna in città per un concerto che a partire dall’ultima uscita del 2021, “Exuvia”, ripercorrerà tutta la sua carriera. 
 

 

 
ore 23 ❤❤❤❤ Chillera + AfroJack all’Hangar Bicocca 
Dubbers ukraine e liuteria africana per una serata quasi mistica in un posto magico, ai confini dell’impero della moda.
 
 ❤❤❤ Lous and the Yakuza al Magnolia 
Marie-Pierra Kakoma arriva dal Belgio, il suo nome è l’anagramma della grande anima nera: il soul. La sua band? Una teppa mica male…

Martedì 12 luglio

 ❤❤❤❤ Kokoroko al Castello Sforzesco

Al via la rassegna “grande musica e moscerini”. Stasera sul palco il sound pungente degli africani kokoroko. E con soli 23 euro potrete ascoltarli e inscenare danze mattissime che vi aiuteranno a non far appoggiare i simpatici mosquitos sulle vostre gambette al fior di latte. 
 
 

 ❤❤❤ The Kid Laroi all’Alcatraz

Diventato famoso a livello internazionale grazie alla hit «Stay», incisa assieme a Justin Bieber, The Kid Laroi (nome d’arte di Charlton Kenneth Jeffrey Howard) arriva a Milano per il suo primo – e unico – concerto italiano. Cresciuto ascoltando le icone dell’hip hop e dell’R&B come Tupac, Erykah Badu, Lil Wayne e Kanye West, il 18enne australiano dei record propone generalmente canzoni che mixano trap e melodia, grazie anche all’utilizzo dell’auto-tune.
 

 ❤❤ Cimafunk alla Triennale 

El sonido de Cuba contemporanea. Arrrrrrriba. 
 

Mercoledì 13 luglio

ore 19 ❤❤❤ Marco Giudici alla Casa degli Artisti 
Terzo appuntamento di C-side, la rassegna estiva di concerti a Casa degli Artisti. Oggi tocca Marco Giudici, accompagnato da Adele Altro e Alessandro Cau  presenta i brani composti durante il periodo di residenza artistica, registrati in presa diretta di fronte al pubblico degli open studios. 
Biglietti a 10 euro a questo link 
 
ore 20 ❤❤❤❤ Vertigo Film Festival al Cinemino 

Il primo appuntamento estivo col festival itinerante di cortometraggi, in attesa dell’evento finale di settembre. Il tutto al Cinemino: monosala, bar e punto di riferimento del quartiere Porta Romana.

Giovedì 14 luglio

ore 19 ❤❤❤ John Strada al Red Bistrot di Piazza Gae Aulenti
Songwriter emiliano attivo dagli anni ‘90, ha all’attivo otto album e svariati tour fra Italia, Stati Uniti e Inghilterra, nel corso dei quali ha condiviso il palco con artisti quali i Jefferson Starship, Southside Johnny & the Asbury Jukes e i Commitments. Il suo ultimo album, Fra rovi e rose, si discosta dal blue collar rock delle precedenti produzioni per abbracciare il cantautorato italiano, mantenendo sonorità roots rock e sfiorando atmosfere francesi di inizio ‘900
 
❤❤❤❤❤ Idles al Carroponte 

Bristol risorge nel modo più violento possibile. Urlando, sanguinando, adunando alla rivolta. Al rogo anche Sesto San Giovanni, al rogo tutto. al rogo, cazzo.

 

❤❤❤❤ The Smile al Fabrique 
La capanna dello zio Thom Yorke è fatta di paranoie, insicurezze e musica mistica. Un progetto che nasce per tranquillizzare i fan delle testediradio , perchè insomma la ruota sta continuando a girare. Cento…Cento…Cento…
 
 

❤❤❤ Boom Bam presenta D4rky Quartet alla BAM

Chiudono il ciclo BOOM BAM i D4rky Quartet, con un dj set unico e sperimentale. D4RKY QUARTET nasce come progetto che lega mondi e linguaggi distanti tra loro. L’epicità e la potenza delle sonorità rock sono trasformate senza perderne il carattere, esaltandone gli aspetti grazie all’essenzialità del più intramontabile ensemble da camera. 

Venerdì 15 luglio

ore 20 ❤❤❤❤ Eileen Rose al Babitonga Cafè 

Definita di volta in volta come la nuova Patti Smith, la nuova Lucinda Williams, la nuova Ani DiFranco e la nuova Sheryl Crow, Eileen Rose si è imposta negli anni come un’artista eclettica, di livello assoluto e di difficile categorizzazione, guadagnandosi numerosi fan su entrambe le sponde dell’Atlantico grazie alle sue canzoni dal forte impatto emotivo e ai suoi show elettrizzanti. Originaria di Boston, Eileen Rose Giadone (il cognome tradisce chiare discendenze italiane) è penultima di nove figli e cresce in una famiglia di appassionati di musica e danza. Inizia a scrivere a 14 anni e pubblica il suo primo disco autoprodotto nel 1991. La sua carriera professionista inizia con il trasferimento in Inghilterra, dove è notata in un locale di Camden Town da Geoff Travis della Rough Trade, con cui pubblica i suoi primi due album, a cui partecipano personaggi del calibro di Glen Matlock dei Sex Pistols, i Del Amitri e i The Ruts. In questo periodo suona in tour con Ryan Adams, frequenta Ozzy Osbourne e lo scrittore Nick Hornby, che la cita nel suo romanzo 31 canzoni. Nel 2003 torna negli stati uniti, prima a Boston e poi a Nashville, città che influenza moltissimo la sua musicalità: in questi anni Eileen Rose ha saputo miscelare sapientemente rock, pop, blues, folk, gospel, rockabilly, roots e country per approdare a un suono molto personale e caratterizzato dalla sua possente voce.

 ❤❤❤ Raster Luglio presenta: Walzer alla Cascina Merlata 

Walzer è un cantautore milanese che, dopo essersi esibito per diciotto anni interpretando le canzoni più belle della storia della musica, ha finalmente deciso di cantare al pubblico i propri brani! Tramvieri è il suo primo singolo, ma tra poco uscirà un freschissimo disco di inediti. Questa sera vi regalerà un’anteprima.

 ❤❤❤ Le Cannibale nei Giardini della Triennale 

Le Cannibale torna nel giardino di Triennale per un festone estivo sonorizzato da Lena Willikens, resident del Salon des Amateurs e di NTS Radio, e Fabio Monesi, il dj milanese fondatore della Wilson Record.

Sabato 16 luglio 

Mostre Bizzarre ❤❤❤ Al Museo con il Morto al MIC 
Marat, un tableau vivant nato da un’idea di Cineteca Milano e dalla creatività che verrà inaugurato il 15 luglio al MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano. Ispirata al celebre dipinto di Jacques-Louis David ‘La morte di Marat’ (1793), l’opera è realizzata con una delle riproduzioni di Piero Pelù utilizzate nella commedia nera ‘I Cassamortari’ di Claudio Amendola (2021) ed è accompagnata dall’esposizione dei frame più suggestivi dei film che si ispirano all’illustre opera neoclassica. La mostra è l’occasione per ospitare, ogni sabato, a partire dall’inaugurazione per tutto il periodo dell’esposizione, una rassegna cinematografica delle opere del percorso espositivo, composta sia dai grandi film che citano il dipinto di David, quali Il ventre dell’architetto di Peter Greenaway, Marat/Sade di Peter Brook…

Gita Fuoriporta ❤❤❤❤ Samuele Bersani all’arena teatro sociale di Como

Il nuovo album  ha avuto una lavorazione travagliata, a causa di un amore finito che ne aveva “spento” i brani («Ho attraversato un momento privato che mi ha impoverito. Ho scritto così tanti sms per il cuore di qualcuno che non riuscivo nemmeno a scrivere più la lista della spesa, figuriamoci una canzone». Poi, però, qualcosa è cambiato e Samuele Bersani ha trovato la quadra, riuscendo a far uscire «Cinema Samuele» il giorno del suo 50esimo compleanno. Lo presenta live all’Arena Teatro Sociale di Como. 

Gita Fuoriporta Sold Out ❤❤❤❤ Risorgono gli Elio e Le Storie Tese e suonano all’area estiva Bergamo

Dopo aver annunciato lo scioglimento nel 2017, dopo 37 anni di attività, ed essere partiti per il loro «Tour d’Addio» nei palazzetti italiani, i milanesissimi Elio e le storie tese hanno comunque saltuariamente registrato alcuni brani e partecipato a programmi televisivi e concerti. L’ultimo da annotarsi, in questo senso, è quello di sabato 16 luglio all’Arena Estiva Fiera di Bergamo.

Domenica 17 luglio

❤❤❤ Tre Chitarre all’Alba al Bar Sun Strac

Michelle Poletti, Matteo Magaraci e Gianmarco Frau sono i tre chitarristi protagonisti dell’appuntamento di “Concerto all’Alba“ in programma domenica 17 luglio presso il Bar “Sun Strac“ vicino al laghetto di Niguarda al Parco Nord. In programma ci sono pagine di Paul Hindemith, Leonard de Call, Isaac Albeniz, Filippo Gragnani e Mario Gangi.

❤ Gazzelle all’Ippodromo di San Siro

Grazie! Preferisco di No! 

❤❤❤ Riapre il Ride Milano 

Con la mostra di opere fatte con il Lego riapre Ride Milano, il temporary estivo nello scalo della stazione di Porta Genova che da alcuni anni anima i mesi più caldi, dalla fine di aprile a settembre. Nell’ampio spazio all’aperto (la mostra invece si svolge al chiuso) ci sono il cocktail bar e i food truck, che accolgono i visitatori dalle 10 a mezzanotte. In programma aperitivi in jazz, serate di cabaret e stand up comedy, dj set… L’ingresso all’area è libero (mostra a pagamento). Chiuso martedì.