article placeholder

Two Door Cinema Club – Gameshow: Recensione

Ah, il terzo album. Che scoglio per una band! È la prova del nove, l’ago della bilancia che spesso stabilisce il valore di un progetto. Concedendoci un paragone edilizio, potremmo dire che con l’opera prima si ...
article placeholder

Ornaments – Drama: Recensione

Liberamente ispirato alla tragedia di Eschilo “Prometeo incatenato”, dove il titano protagonista, colpevole di aver fatto dono agli uomini del fuoco, viene condannato da Zeus ad essere incatenato su una rupe co...
kama

Video live di KAMA al Serraglio in ANTEPRIMA

GUARDA IN ANTEPRIMA SU INDIE-ZONE.IT IL VIDEO DI “ACQUA”, REGISTRATO LIVE IN OCCASIONE DEL SUO CONCERTO AL SERRAGLIO DI MILANO.  Il brano è tratto dal nuovo album Un signore anch'io.  "Acqua è nata perché u...
article placeholder

Red Fang – Only Ghosts: Recensione

I Red Fang suonano come dei mediocri imitatori dei Melvins, anche se ogni tanto provano a imbastire delle ballate psyche, un po’ Velvet Underground, un po’ revival flower power, con risultati mediocri. Punto. F...

Il Culo di Mario – Tutti: Recensione

Iniziava nel maggio di quest’anno quello che, più che un solo lavoro di produzione e registrazione, si può definire un esperimento sociale basato sulla fiducia e sull’entusiasmo.  Uscito nel mese di ottobre, “T...
article placeholder

M.I.A. – AIM: Recensione

Classica ormai come Madonna e Frank Sinatra, M.I.A. con questo suo quinto disco consolida il grime con l’etnica e la dance, e si gioca tutte le sue carte: il ritmo e il tono a volte sono da combat rock, e quest...
article placeholder

White Lies – Friends: Recensione

"Friends" è il quarto aIbum dei White Lies, band londinese capitanata da Harry McVeigh e autocertificata come post- punk e indie-rock, che con questa incisione riporta in auge uno spirito new wave dai più perdu...
article placeholder

Elk – Ultrafun Sword: Recensione

Orfani dei favolosi anni Novanta, gioite. Alla loro seconda prova discografica, gli Elk da Vigevano sanno infatti come conquistare l'ascoltatore più raffinato trasportandolo all'interno delle sonorità prettamen...
article placeholder

Gli Sportivi – Fuzz Days: Recensione

Due spostati di Venezia hanno buttato fuori queste undici tracce con riferimenti agli anni ‘70, al distorto fuzz, all'effetto dell'alcool e al casino. Gli Sportivi sono Nicola Zanetti (batteria) e Lorenzo Petri...
article placeholder

Goat – Requiem: Recensione

La musica dei Goat è il continuo fluire di un rito tribale. Un rito che attraversa tutto il loro percorso artistico fino ad arrivare a questo terzo album, “Requiem”, uscito per la Sub Pop lo scorso 7 ottobre. L...