med.use le cose che

Med.Use – Le cose che: recensione

Una storia travagliata quella dei Med.Use, trio di origine sarda trasferitosi da anni nel capoluogo milanese e che, dopo uno scioglimento, un ritorno e la definitiva nuova attività musicale grazie alla firma co...

White Mystery -Outta control: recensione

Il glam e gli Stones più lascivi, T-rex e Donovan, il bubblegum-pop degli anni 70. Con questi punti di riferimenti “Outta control” non può che partire all’insegna della semplicità: strofa, ritornello e crescend...

The Tragically Hip – Man Machine Poem: recensione

È una cosa che non può capitare tutti i giorni, quella di ascoltare un album di una band, un ottimo album tra l’altro, che probabilmente non potrà avere un seguito: la storia dei canadesi The Tragically Hip si ...

Wild Beasts – Boy King: recensione

Un disco di seduzione al maschile, avvolgente, conturbante e torbida: la band britannica dei Wild Beasts, con il loro quinto lavoro di studio Boy King, riesce a produrre quel mix letale tra trance e rock che si...
norman_la grandine recensione

Norman – La grandine!: recensione

11 sono le briciole che segnano la strada del ritorno dei Norman con La grandine!. Il gruppo, a sette anni dal disco d’esordio La rivolta dei bambini blu, da Treviso torna in studio per darci un nuovo assaggio ...
BoscoRogers-post exotic recensione

Bosco Rogers – Post Exotic: recensione

A distanza di più di un anno dal loro EP Googoo, "Post Exotic" lancia i Bosco Rogers nella mischia degli album più scalpitanti di quest’estate, meritandosi un posto di rispetto su qualsiasi auto diretta a una s...