The Antlers – Green To Gold: Recensione

Dopo ben sette anni di pausa tornano gli Antlers del leader nonché polistrumentista Peter Silberman, stavolta accompagnato dal solo Michael Lerner alla batteria e alle percussioni. Sono ormai lontani i temp...

Garda 1990 – Venti EP: Recensione

Era da diversi mesi che non riuscivo più a trovare un album in grado di farmi dire “wow”, capace di prendermi così tanto da riascoltarlo cinque volte consecutive per non lasciare andare via le svariate sens...

Xiu Xiu – Oh No: Recensione

Parlando metaforicamente, così come nello stile di Jamie Stewart, ascoltare quest’ultimo album degli Xiu Xiu, un disco sontuoso fra elettronica e musica quasi operistica di soli duetti, è come correre persi...

Nick Cave & Warren Ellis – Carnage: Recensione

Folla festante e un mare di bandiere del Regno Unito, ma anche dell’Australia per ovvi motivi, e poi di tutte le altre nazioni del Commonwealth. D’altra parte il popolo fuori da Buckingham Palace non sta fest...

Balthazar – Sand: Recensione

Nella copertina di "Sand", l’ultimo album dei Balthazar, campeggia l’Humunculus Loxodontus dello scultore olandese Margriet Van Breevort, a testimonianza di «come ci si sente quando si è in una sala d’attes...

Ron Gallo – Peacemeal: Recensione

Ron Gallo è un folletto dal passato indie’n’roll e col fascino svogliato di un giovane Adam Green o Mac De Marco. A tre anni di distanza dall’ultimo “Stardust Birthday Party”, torna però in una nuova veste....
lou mornero grilli

Lou Mornero – Grilli: Recensione

Tracce dal sound gelido, che forse tradiscono il bisogno di nascondere la propria umana fragilità, a giudicare dal cantato caldo e dai dubbi esistenziali denunciati nei testi. Ecco la cifra più eclatante di q...