“Camper” √® il primo album del cantautore torinese Bonetti, uscito per l’etichetta milanese Costello’s. In un anno in cui il cantautorato indie-pop sta vivendo la sua rinascita (vedi Iosonouncane, Calcutta, Colapesce, Niccol√≤ quello de I Cani), Bonetti segue l’onda con otto canzoni cantate in italiano e caratterizzate da ironia, sarcasmo e un po’ di populismo.

La voce √® chiara e i testi sono comprensibili gi√† al primo ascolto. Nell’intero album Bonetti si fa accompagnare da una band che esalta le melodie e da loro vivacit√†. Molte canzoni sono dedicate a donne (Elena, Sandra, Lorenza), mentre nella title-track il testo evoca un viaggio estivo attraverso la costa italiana, fermandosi per fotografare i tramonti dalle scogliere, nella tipica afa d’agosto. L’immagine √® dipinta benissimo. In Superlorna, il gioco di voci iniziale √® da menzione e anche Piazza Carlina √® una ballata molto godibile, assolutamente da ascoltare acustica.

“Camper” √® un album breve, piacevole e, in quanto esordio, senza nessuna pretesa. Missione compiuta, direi.

Federico Trevisani