L’8 e il 9 Luglio arriva la quinta edizione del Lars Rock Fest di Chiusi (SI). Anche quest’anno l’offerta è di altissimo livello, sia per quanto riguarda le proposte italiane che quelle internazionali. Venerdì vedremo avvicendarsi sul palco: GIUNGLA, Brothers In Law e SUUNS- Sabato invece sarà la volta di: The Raunchies, zZz e Wire, nome di punta della kermesse. Citati come fonte di ispirazione da Sonic Youth e The Cure. I R.E.M. inclusero la cover di “Strange” nel loro album del 1987 “Document”. Amici intimi di Brian Eno e padrini del post-punk e della new wave, il 9 Luglio saliranno sul palco del Lars Rock Fest per la loro unica data italiana i Wire. Formatisi a Londra nel 1976, con 15 album in studio tra cui il debutto “Pink Flag” del 1977, Colin Newman, Graham Lewis, Robert ‘Gotobed’ Grey e il nuovo chitarrista Matt Simms, tornano nel 2016 con un nuovo mini-LP intitolato “Nocturnal Koreans” dopo il successo clamoroso dell’omonimo “Wire” uscito solo 10 mesi fa. “I Wire non hanno bisogno di nessun passaggio, di attraversare alcunché per essere definiti teste pensanti del punk. Lo sono sempre stati. Nocturnal Koreans è la dimostrazione semmai ce ne fosse stato bisogno di “quanto” lo siano sempre stati.

Il Lars Rock Fest offre inoltre una gran varietà di eventi collaterali: il Chiusi Comix, gli aperiGAS, lo yoga per i più piccoli, un laboratorio di panificazione, presentazioni di libri e anche una partita di calcetto, con una classica “Blur VS Oasis”, per il ventennale del Charity Soccer Match, che nel 1996 a Londra, vide fronteggiarsi le stelle del brit-pop.

Di certo l’offerta alletta…ma se aggiungessimo che tutto questo è GRATUITO?
vi abbiamo incuriosito e volete saperne di più, potete andare direttamente sulla pagina dell’evento.

Post correlati