I Mumford & Sons, dopo essersi esibiti praticamente senza sosta da quando hanno formato la band, avevano deciso di prendersi, dopo cinque anni, la loro prima pausa – iniziata alla fine del loro tour mondiale per l’album Babel a settembre 2013 e durata cinque mesi. Nei mesi precedenti alla fine del tour, Marcus, Ben, Winston e Ted avevano trascorso del tempo con Aaron Dessner dei The National, registrando demo a New York. La band si è rivista nel febbraio dello scorso anno agli Eastcote Studios di Londra, dove avevano registrato il loro album di debutto, Sigh No More. Qui è iniziato il lungo periodo di scrittura di otto mesi. Ad accompagnarli in queste sessioni è stato il produttore James Ford.
Sin dalle prime sessioni di prova di Londra e New York, fu subito evidente che si stava assistendo ad un cambiamento di approccio non solo alla scrittura e alla registrazione, ma anche alla dinamica dei brani. C’è un’atmosfera minimalista nel nuovo album, il cui suono Marcus descrive come “uno sviluppo, non una partenza”.
“Verso la fine del tour di Babel, abbiamo suonato sempre nuove canzoni durante il soundcheck, e nessuno di queste era caratterizzato dal banjo o dalla grancassa. E provare le canzoni con Aaron, quando abbiamo preso una pausa, ci ha fatto capire che non avevamo l’intenzione di coinvolgere strumenti acustici. Non abbiamo detto: no agli strumenti acustici. Ma credo che tutti noi avevamo il desiderio di darci una scossa. Il songwriting non è cambiato drasticamente; è stato guidato più dal desiderio di non fare di nuovo la stessa cosa. Inoltre, ci siamo innamorati della batteria! È così semplice.” Il disco appare come una serie di istantanee – un diario, una cartolina, una serie di conversazioni su incomprensioni, angoscia, impegno, inganno e perdita. È un disco notturno che vola dentro e fuori l’oscurità delle ombre e la luminosità delle luci. Il sound di queste emozioni è fatto di una musica di incredibile complessità e sottigliezza, che suona come una nuova pagina per la band, ma che è ancora identificabile con i loro lavori precedenti.
I MUMFORD & SONS SARANNO IN ITALIA A LUGLIO PER UNA UNICA DATA: BIGLIETTI DISPONIBILI IN ESCLUSIVA GIOVEDÌ 25 DALLE ORE 11.00
LUNEDÌ 4 LUGLIO MILANO STREET MUSIC ART – ASSAGO SUMMER ARENA Biglietto: 40 € + d.p.
Prevendite disponibili da Venerdì 26 Febbraio dalle ore 11.00