La scorsa estate, Stuart Braithwaite dei Mogwai, Rachel Goswell degli Slowdive, Justin Lockey degli Editors e James Lockey hanno unito le forze per dare vita ai Minor Victories, un vero e proprio supergruppo al momento impegnati nel loro tour europeo. Oggi la band annuncia un secondo disco, intitolato Orchestral Variations, che contiene le reinterpretazioni strumentali del loro esordio fresco di stampa.

L’album uscirà il prossimo 27 gennaio in formato digitale, CD e doppio LP 180gr in edizione limitata. Il primo singolo è la versione alternativa di Cogs, già disponibile in streaming e download.

Parlando di Orchestral Variations, Justin Lockey ha detto: “Ad essere sincero non so molto di musica a livello di teoria, note, scale, ecc. Di solito cazzeggio con le varie cose finché non suona bene per me… Perciò il nome del disco è da intendere assolutamente in senso lato.”

Sempre il chitarrista degli Editors ha aggiunto qualche dettaglio sulla scrittura del disco:
“Mentre registravamo l’album, molta di quella musica è venuta fuori con arrangiamenti di archi, motivi, melodie e contromelodie su cui stavo smanettando. Questo disco torna in qualche modo al punto iniziale e re-immagina l’intero album da lì – lo scheletro, l’accenno di melodia vocale, senza nessun beat di fondo -, spogliando le canzoni fino a tornare agli elementi di base, e poi costruendoci sopra un disco completamente nuovo. Non è un album di remix o di b-sides, è solo un altro modo di guardare – o sentire – le cose.”