Ty Segall and White Fence – Joy: Recensione

L’iperproduttività di Ty Segall è manifesta e non accenna a placarsi, tra lavori solisti, collaborazioni, e quant’altro. Il rischio, in questi casi, è che l’estrema prolificità trovi di converso un livellamento...

Ty Segall – S/T: Recensione

Ty Segall, unico vero erede nel mondo garage rock del prematuramente scomparso Jay Reatard (sempre sia lodato), si toglie la maschera dopo l'avventura con i Muggers dello scorso anno e lascia da parte la sp...