Photo Gallery

(di Giulia Bartolini)

 

Live Report

Milano, 24 marzo 2017

È venerdì, e per la prima volta dopo svariati venerdì non mi basta scendere le scale per ritornare a casa. Questa volta si va in trasferta al Rocket, perchè quando si festeggia, si festeggia in grande stile. Linoleum è cresciuto ancora un po’ e come ogni bimbo di tre anni che si rispetti ha già messo in chiaro il proprio carattere.
Per festeggiare questa presa di coscienza ci sono sul palco i milanesissimi Canova, che dopo aver girato tutta Italia, tornano a casa. Prima di loro Asia Ghergo ci trasporta in una dimensione parallela al dolce suono della sua giovane voce. I Canova salgono sul palco e subito il Rocket si inebria di ormoni impazziti di ragazzine che urlano a memoria ogni singola parola, poghi improvvisati e groupie convinte.
Vita sociale, Portovenere, Manzarek e la cover di Chissà se stai dormendo del buon Lorenzo Cherubini, un ottimo mix che ci ha decisamente convito. Mi rifugio in alto sentendomi fuori dall’età media e mi godo la fine dello spettacolo, che visto da su sembrava un mare a ritmo pop. Subito dopo i ragazzi di Linoleum ci ricordano per l’ennesima volta perché ci piace ballare fino alle 6 di mattina ogni settimana. Tanti auguri ragazzi, ci vediamo #sottomilano
Giulia Bartolini