“Anomalisa” è il nuovo film di Charlie Kaufman e come in tutti i suoi film, le cose non sono come ce le aspettiamo. Non poteva non accadere anche nel suo ultimo lavoro, questa volta d’animazione, che, guardando il suo trailer ingannevole, sembrerebbe riguardare i sentimenti e l’umanità dei suoi personaggi. Niente di più sbagliato, perché “Anomalisa” (candidato all’Oscar nella categoria di “Inside Up”) parla di Michael Stone (doppiato nella versione anglosassone da David Thewis), un uomo completamente incapace di valutare l’umanità e l’unicità degli altri, che, in veste di oratore motivazionale riesce a rendere speciale la vita degli altri, ma sempre più degradante la propria. Grazie a Lisa (Jennifer Jason Leigh), donna dalla voce anomala con cui avrà un incontro passionale in un albergo (nella disperata ricerca di un contatto umano), la sua vita cambierà. Kaufman scrisse la sceneggiatura già nel 2005 e alla fine “Anomalisa”, che era già stato parzialmente realizzato per la radio, ha preso vita grazie a Kickstarter. Un film di animazione realistico ed imperdibile, dove per aumentare la veridicità delle immagini è stata usata una stampante 3D, costruendo strato su strato e, per aumentare la sensazione di tridimensionalità, è stata usata la stop-motion, che aumenta il contrasto tra luci e ombre.

Uscirà in Italia il 25 febbraio, prima però speriamo che qualche giorno prima vinca un meritatissimo Oscar.

Il Demente Colombo