I Foo Fighters si prendono una pausa?

Era da ieri che giravano voci a riguardo. "I Foo Fighters si sciolgono", diceva il buzz della rete. Il tutto nasceva da un annuncio della band attraverso un tweet: Official band announcement tomorrow night. ...

Bob Mould – Sunshine Rock: Recensione

Alle soglie dei sessant’anni, dei quali quaranta sui più svariati palchi, Bob Mould torna con quello che è forse l’album più solare della sua discografia (basti il titolo). Lasciate alle spalle le atmosfere...

Said The Whale – Cascadia: Recensione

Riecco i Said The Whale, ormai stabilmente un trio dopo lo split del batterista Spencer Schoening, più o meno contestuale al precedente “As Long As Your Eyes Are Wide” del 2017, con un nuovo lavoro sulla lu...

The Ghibertins – The less I Know the better: Recensione

“The Less I Know the Better” è l’album d’esordio del gruppo lombardo The Ghibertins, ossia Alessio Hofmann, Alessandro Fogazzi e Lorenzo Rivabella. Dopo l’EP del 2015 “Square the Circle”, i ragazzi si fanno conoscere meglio con questi 11 brani in pieno stile r...

OK i dischi giusti: settembre

Si sa, settembre porta addosso un po’ di malinconia: le vacanze sono finite, si rientra in città e al lavoro scrollandosi via l’odore di salsedine e di libertà tipico dell’estate. Inoltre, quella maledetta piog...

Strand of Oaks – Hard Love: Recensione

Dopo la pubblicazione dell'album “Heal” nel 2014, scritto in seguito ad un drammatico incidente d'auto, Strand of Oaks, pseudonimo di Timothy Showalter, torna a farsi sentire con il nuovo quinto album. Se il precedente album, da cui oggi vuole prendere apertam...

Ty Segall – S/T: Recensione

Ty Segall, unico vero erede nel mondo garage rock del prematuramente scomparso Jay Reatard (sempre sia lodato), si toglie la maschera dopo l'avventura con i Muggers dello scorso anno e lascia da parte la sp...