The Skin Of My Yellow Country Teeth è una delle canzoni più belle che si possano pescare da quello splendido serbatoio di hit che è stato l’indie-rock degli anni Zero. Un brano firmato nel 2005 dai Clap Your Hands Say Yeah, che oltre a conservare intatto il premio per il miglior nome di una band, è tra le poche realtà di quell’epoca che continuano a entusiasmare nonostante il tempo passato. Merito di Alec Ounsworth (l’unico rimasto della formazione originale), leader e anima dell’intero progetto, autore mai banale, capace di superare le mode con l’arguzia del paroliere.

Prolifici e aperti a nuove sperimentazioni, i Clap Your Hands Say Yeah hanno pubblicato il loro sesto album in studio nel 2021. “New Fragility” è ispirato a un racconto di David Foster Wallace, Per sempre lassù, incluso nella raccolta “Brevi interviste con uomini schifosi”, a conferma di quanto le aspirazioni di Ounsworth non siano soltanto musicali. La band lo presenterà dal vivo questa sera, 28 aprile 2022, al Biko di Milano. In scaletta, ovviamente, ci saranno anche gli altri cavalli di battaglia del gruppo. Ad aprire le danze sarà Vikowski. Un’occasione che noi di certo non perderemo. E voi che fate? Ci vediamo sotto palco?