Ritorna più raggiante che mai “5 Canzoni Bomba”. Questa settimana vi segnaliamo i cinque nuovi brani che chiudono in bellezza questo primo quarter di 2022. Mi sembra che per ora sia andato tutto bene, musicalmente parlando si intende, nonostante questa pandemia non è che sembri proprio così allentare le morse tra tour rinviati, dischi sempre a mezzo servizio, artisti che stanno sul chi va là. Buon ascolto!

 

Brittany Howard & Tia P. – Running With the Angels

Brittany Howard non ha mai smesso di pubblicare musica, benché i suoi Alabama Shakes siano al palo da qualche anno. In questa occasione unisce le forze con Tia P., producer e songwriter in ascesa, per un’iniziativa un po’ particolare, vale a dire la pubblicazione dell’inno ufficiale della squadra statunitense di calcio femminile Angel City FC di Los Angeles. Il tiro è infatti molto da banda del college americana, ma fuso con fiumi di black culture (vi ricordate un po’ quello che aveva fatto Beyoncé al Coachella? Con le dovute proporzioni…). Probabilmente non ci sarà mai modo di ascoltare live questo brano, men che meno di proporlo in qualche playlist, però vale sicuramente l’ascolto.

 

Hello Mimmi & Bunny feat. Aegeminus – Sleepover

C’è un progetto italiano molto singolare, annunciato per giunta al Mi Ami Festival del 2022, vale a dire questa Hello Mimmi che è un misto di sigle giapponesi, glitch pop, musiche da reclame e testi criptici anziché no, che trattano per lo più di questioni (pre)adolescenziali. Messa giù così, so quello che starete pensando: un disastro. Eppure qualcosa funziona, anche in questa Sleepover in collaborazione i producer altrettanto misteriosi Aegeminus e l’altra vocalist Bunny (20025xs, anche loro al Mi Ami). In qualche modo, inevitabilmente attratti.

 

DJSTIVO – 5 MINUTI

I DJSTIVO non è la prima volta che finiscono qua, dovreste ricordarli se siete assidui lettori di “5 Canzoni Bomba”. Del resto, il loro non è un nome che passa inosservato. Non si giudica mai un libro dalla copertina, figurarsi un complessino dal nome. I 4 DJSTIVO sono tutti musicisti provenienti dal conservatorio che masticano jazz, blues, soul in maniera non comune (sentirli live per il vero effetto sorpresa). In questa 5 MINUTI le sonorità rimangono placide su un nu-soul-a-tratti-future-funk munito di un gran bel ritornello. Il disco d’esordio è imminente e uscirà in primavera: si promettono tanti altri cambi di rotta e accenni strumentali mica da ridere.

 

Post Nebbia – Cuore Semplice

I Post Nebbia si stanno confermando sempre di più la new sensation della musica indipendente italiana, alfieri di quel tiro R&B affogato in fiumi di synth lisergici che da tempo diciamo che farà saltare un po’ il banco. E poi c’è che i Post Nebbia scrivono davvero bene, testi, trovate di arrangiamento, suoni azzeccati. Viene da chiedersi cosa sarebbe successo se il loro disco di debutto non si fosse perso nella stasi pandemica e non avesse mancato le varie kermesse live in cui siamo certi questi ragazzi veneti avrebbero fatto ancora di più parlare di loro (parola di chi li vide già nel 2019), forti di canzoni come quella Televendite di Quadri, che è una super hit fresca come poche che i Tame Impala non scrivono dai tempi di “Currents”. Sembra non importargli molto, tanto hanno il prossimo giro per affermarsi definitivamente, con cuor leggero e semplice.

 

Nicolaj Serjotti – Come OK

Quarto estratto da “????”, il disco a firma Nicolaj Serjotti che uscirà in 6 episodi come va di moda nell’epoca della quasi morte del fisico per La Tempesta Dischi. Brano cupo, a momenti ansiogeno, basato su una fretta costante alla guida pur di non arrivare in ritardo a destinazione, che quasi deflagra in un sinistro stradale. Strofe e ritornello si spalleggiano e sono in sintonia, in un brano che cela anche qualche trovata intelligente di produzione, tra le ritmiche quasi distorte e soffocate e sample ambientali e vocali che creano un sound design non di certo da cameretta. In buone mani.

A cura di Andrea Fabbri

 

Riascolta tutte le bombette alla nostra playlist: