labradors retriever cover

“Retriever” è il nuovo album dei Labradors, uscito in vinile e in digitale per Without Any Records, You Can’t Records, Dynamic And Economic Sounds e To Lose La Track. La band milanese, composta da band composta da Pilli Colombo (voce e chitarra), Fabrizio Fusi (basso e voci) e Filippo Riccardi (batteria), è attiva ormai da oltre dieci anni. Questo loro quarto lavoro in studio è una piacevole evoluzione che amplia gli orizzonti pop punk più marcati a cui ci avevano abituato nei dischi precedenti.

The Light is Right apre la tracklist con accordi acustici che esplodono brevemente a metà traccia, senza però sfociare in un crescendo. Hey Sis e Before We Die hanno quel sapore rock alla Foo Fighters che ti fa venire voglia di ripescare i vinili anni ’90 dallo scaffale.

The Adolescent e Anger Management Plan. 327 sono i singoli estratti da “Retriever”, due brani all’inglese pronti per essere ballati dal vivo che ci restituiscono il sano punk rock della band. Ada’s Apartment è un omaggio al “Diario Partigiano” di Ada Gobetti, un testo di memorie della Resistenza che racconta la storia di Ada Prospero, vedova di Piero Gobetti, giovane martire del primo antifascismo italiano.

I Labradors cercano di rinnovarsi e di sperimentare senza dimenticarsi di condire il tutto con l’energia che li contraddistingue. “Retriever” si apre e si chiude con una buona varietà di registri, un ottimo album per continuare a sviluppare nuove sonorità.

Mattia Sofo