Pills è il primo singolo estratto da “Bound”, il terzo disco degli Earthset, in uscita a marzo, un lavoro che ha come tema centrale le relazioni umane. Seguendo fedelmente il concept dell’album, la band alt-rock bolognese ha scelto di registrare il disco dal vivo in un’unica sessione senza soluzione di continuità, per cogliere la relazione che si crea tra i quattro musicisti quando suonano assieme.

Pills è una canzone elettrica, che non si svela al primo ascolto, ma intreccia con l’ascoltatore un gioco su più piani. La musica è basata su un accordo costruito sulla scala esatonale, una scala utilizzata nella musica del mondo antico recuperata nei primi del ‘900 da Claude Debussy.

«Vogliamo mantenere un certo ermetismo, vogliamo che sia l’ascoltatore a costruirsi una sua visione del disco e di ogni singola canzone. Pills ci è sembrata perfetta per questo scopo», ha dichiarato la band.

Mai come nel caso degli Earthset, l’album si completa con i video che lo accompagnano. Spiega ancora il gruppo: «Per realizzarli ci siamo avvalsi della collaborazione di Elide e Simone, due dei migliori artisti visivi attualmente attivi a Bologna. Con loro è nato un sodalizio che ci ha portato a estendere su tutto l’album il lavoro sulla parte visuale. Invece di realizzare dei semplici videoclip, abbiamo deciso di elaborare un concept di racconto per immagini attraverso undici video-ritratti, uno per canzone. Si tratta di video-non videoclip, che raccontano le atmosfere dei brani in un unico piano-sequenza a camera per lo più fissa. Visti nell’ordine, andranno a comporre una storia “visiva” dell’album».

«Elide e Simone hanno accolto le nostre suggestioni e rielaborato l’intero immaginario della band e dei video rifacendosi alle avanguardie cinematografiche degli anni ‘20 del ‘900, in particolare Man Ray. La scelta della camera fissa e dei quadri visivi è una nostra ideale risposta all’eccesso di immagine e di velocità della comunicazione odierna».

Ecco dunque il video di Pills, in anteprima per voi:

Crediti
Prodotto da Earthset, Carlo Marrone e Claudio Adamo
Registrato da Simone Padovan e Claudio Adamo al VACUUM Studio
Mix: Claudio Adamo
Master: Claudio Adamo presso Fonoprint Studio

Foto e artwork: Elide Blind