Abbiamo ascoltato l’Ep dell’artista norvegese Boy Pablo per chissĂ  quante volte, giungendo ad una conclusione cui mai avremmo pensato di arrivare: in Norvegia la felicitĂ  è una condanna. Le ballate, le storie raccontate con una chitarra in mano, il pop stralunato. Boy Pablo, con il suo secondo Ep “Soy Pablo”, ha confezionato il prodotto giusto.

Si perdoni il gergo grossolano, spruzzeranno la sua musica di qua e di là a uso di giovani, vecchi, ostili ed entusiasti. Perché la felicità è questa: una condanna cui non si può rinunciare. Feeling Lonely ha proprio il sapore del santo gabbato e della contraddizione in termini; Losing You ci chiarisce, nel caso non l’avessimo capito, che Mac DeMarco non è passato per i cieli dell’indie invano; dalle parti di T-Shirt, infine, quando attraverseremo da cittadini musicofili l’intero continente, sentiremo le note prorompere da ogni sorgente e solo allora canteremo, parafrasando, “Mamma mia dammi cento lire che in Norvegia voglio andar”.

Alberto Scuderi